Analisi dei prezzi Bitcoin: BTC sta ora affrontando un’enorme resistenza a seguito del breakout di $9200

Dopo il giugno 2020 aveva vinto il titolo per il mese meno volatile per Bitcoin dall’ottobre 2019, poi è arrivato il mese di luglio. Finora, questo mese, il Bitcoin era stato scambiato in un intervallo ancora più ristretto.

La crittovaluta primaria aveva seguito adeguatamente il prezzo di 9200 dollari, circondandolo, rifiutando di lasciarlo, nonostante la continua follia degli altcoin.

Dopo che l’indice di volatilità del Bitcoin Profit ha raggiunto un record negativo dal novembre 2018, il Bitcoin si è finalmente mosso di oltre l’1% al giorno. Mentre la maggior parte di Twitter cripto era ribassista, la moneta si è rotta verso il lato rialzista.

Come si può vedere sul seguente grafico a 4 ore, il Bitcoin ha rotto oltre il massiccio triangolo simmetrico blu. Dal breakout intorno ai 9225 dollari, Bitcoin ha rapidamente riguadagnato posizione fino alla successiva area di resistenza significativa a 9400 dollari. Questi guadagni sono stati probabilmente sufficienti per un solo giorno, e lo stesso consolidamento è ora intorno ai 9.350 – 9.400 dollari.

Cosa ci aspettiamo da qui

Mentre le possibilità di un breakout rialzista aumentano, c’è molta domanda intorno all’area di resistenza di 9.350 – 9.400 dollari. Questo include la significativa linea della media mobile a 50 giorni (rosa sul seguente grafico a 1 giorno).

D’altra parte, una tipica mossa per Bitcoin sarebbe quella di costruire un nuovo Bart Simpson a testa in giù e marcare questo come un fake out.

Quello che è certo è che una volta che le cose si stanno finalmente muovendo dopo circa un mese di noiosa azione di prezzo, è improbabile che il Bitcoin riesca a ritrovare la sua zona di comfort proprio come ha fatto per circa 9200 dollari. Probabilmente vedremo una continuazione di questa leggera volatilità di ieri.

Livelli di prezzo da tenere d’occhio a breve termine

Dopo il breakout di ieri, Bitcoin sta attualmente affrontando un’enorme area di resistenza tra i 9.350 e i 9.400 dollari (MA-50), in caso di breakout – la prossima resistenza significativa sarebbe la familiare linea di tendenza discendente gialla a medio termine sul grafico giornaliero, che si trova intorno ai 9.650 dollari. Più sopra si trovano $9800 e $10.000.

Dal basso, il primo livello di supporto è ora a 9300 dollari, seguito dai famosi 9200 dollari. Più in basso si trova $9000, che include anche la linea della media mobile di 100 giorni (bianca), e $8800.

Da un punto di vista tecnico, la RSI giornaliera ha rotto la propria linea di tendenza discendente a circa 46, superandone 52 (la linea verde marcata), e ora la ritesta come supporto. Questo, insieme all’oscillatore stocastico RSI, può aiutare i tori.

Parlando di volume di trading, il volume di ieri è stato davvero alto 10 giorni. Tuttavia, i livelli di volume non sono ancora arrivati. I trader pesanti, o balene, non sono ancora in gioco.

  • Totale Market Cap: 276,9 miliardi di dollari
  • Bitcoin Market Cap: 172,2 miliardi di dollari
  • Indice di dominanza BTC: 62.2%